Scopri le terapie

Il Dr. Brancati con i suo staff di specialisti valuta la situazione e i problemi della tua bocca, inserendoli nel generale contesto di benessere della persona, per risolverli nel modo più soddisfacente.

Igiene e Prevenzione

L’ablazione del tartaro è una delle più frequenti prestazioni che il paziente effettua in uno studio dentistico. Infatti per il mantenimento di una corretta salute orale è buona norma effettuare una ablazione del tartaro ogni sei mesi. Generalmente essa consiste in una procedura indolore che quindi, non necessità di anestesia dentale; al contrario, in casi di gengiviti o parodontiti particolarmente evidenti, può rendersi necessario ricorrere ad una anestesia locale. Il trattamento prevede 3 fasi:

RIMOZIONE MECCANICA DEL TARTARO:
questa fase prevede l’utilizzo di uno strumento detto ablatore che, con l’ausilio di onde ad ultrasuoni, genera una vibrazione della punta in grado di far distaccare dalle superfici dentali il tartaro adeso alle stesse.

SMACCHIAMENTO:
questa seconda fase prevede l’utilizzo di uno strumento che espelle una miscela di aria, acqua e polvere a base di bicarbonato e limone, seguendo una metodica nota come AIRFLOW. Anche questa procedura è indolore e serve a rimuovere le macchie presenti sulle superfici dentali causate per lo più o da scorrette abitudini di vita, quali il fumo di sigaretta, o legate al consumo di particolari alimenti, quali caffè, the, ecc. Lo smacchiamento non va confuso con lo sbiancamento dentale che è invece un trattamento che va ad agire nella struttura dentale e non sulla sua superficie, rendendo il dente più bianco.

LUCIDATURA:
la terza ed ultima fase si effettua adoperando gommini, spazzolini e feltrini con l’ausilio di una pasta lucidante con cui si ottiene una ottimale levigatura delle superfici dentali.

Diagnostica e Check-Up

Grazie a DIAGNOCAM molto spesso si può effettuare una diagnosi precoce della carie, senza emissione di raggi X con vantaggi per tutti e in particolare per i bambini e le donne in stato di gravidanza.

Sbiancamento

Dopo aver pulito i denti da tartaro, macchie, etc..li si può rendere con una cromia più alta passando a una colorazione più bianca, da due a tre miglioramenti di scala colore.
Per migliorare e velocizzare tali sbiancamenti la carbammide viene utilizzata con l’ausilio o di LASER o di LAMPADE particolari.

Ortodonzia

Siamo in grado di modificare la posizione dei denti in alcuni casi con metodo simil INVISALIGN (metodica DENMAT).

Odontoiatria Conservativa

La CONSERVATIVA si occupa della preservazione dell’elemento dentale in tutti i suoi gradi di compromissione, dalla rimozione delle decalcificazioni dello smalto fino alle carie più profonde, ricostituendo la corretta anatomia del dente. I materiali compositi utilizzati oggi consentono di ottenere una corretta funzione masticatoria e di apportare robustezza, resistenza alle abrasioni e lucentezza con un ottimo risultato estetico. C’è inoltre la possibilità di restaurare l’elemento dentale cariato utilizzando gli intarsi (inlay e onlay) fatti dal laboratorio su impronta in ceramica, materiali compositi o altri materiali altamente estetici.
Per la rimozione della CARIE, nel nostro studio utilizziamo anche il LASER ad ERBIO che permette di essere poco invasivi, molto precisi, e a volte può evitare l’utilizzo dell’anestesia.

Odontoiatria Estetica

Intarsi inlay, onlay e overlay. Si tratta di otturazioni indirette necessarie quando non è possibile eseguire otturazioni standard.

Corone in metallo-ceramica oppure in zirconio.

Faccette in ceramica integrale.

Endodonzia e Traumatologia

L’endodonzia si occupa della terapia dell’endodonto, ovvero lo spazio all’interno dell’elemento dentario che contiene la polpa dentaria, costituita da nervi, vasi sanguigni e altre componenti cellulari, e la conseguente formazione di patologie dei tessuti ossei adiacenti alla radice del dente interessato.
Il trattamento endodontico, detto anche devitalizzazione, si rende utile nel caso in cui la polpa dentale abbia subito un’infiammazione causata da una carie molto profonda, da un traumatismo di origine meccanico oppure da gravi forme di origine parodontale.

Esistono varie sintomatologie tra loro molto variabili:
ipersensibilità ai cibi freddi e/o caldi,
dolore spontaneo che può irradiarsi a denti vicini.
dolore alla percussione o comparsa di gonfiore.
Questo tipo di trattamento consiste quindi nella rimozione della polpa dentaria, nella detersione dei canali radicolari e nella sigillatura con materiale sterile.

In alcuni casi di particolare gravità nel nostro studio viene utilizzato il LASER DIODO oppure ERBIO.

Odontoiatria Protesica

L’odontoiatria protesica si occupa di ripristinare la corretta funzione masticatoria del paziente mediante il restauro dei denti naturali o della sostituzione dei denti mancanti e dei tessuti orali contigui con sostituti artificiali. La protesi si divide in due grandi categorie: FISSA e MOBILE, e in entrambi i casi vengono realizzate su misura dall’odontotecnico in base alle indicazioni fornite dal dentista e sono appositamente progettate per soddisfare finalità non solo estetiche, ma anche funzionali.

FISSA:
viene ancorata mediante ausilio di cementi al dente che ha subito una dovuta preparazione diminuendone le dimensioni. Con la cementazione il manufatto protesico non può essere rimosso dal paziente. La protesi fissa viene utilizzata anche in implantologia dove il manufatto protesico viene “avvitato” o cementato sopra l’impianto precedentemente collocato dando, ad oggi, la migliore soluzione per una riabilitazione funzionale ed estetica.

MOBILE:
concerne ogni tipo di apparecchio rimovibile, dalla protesi totale (detta anche “dentiera”), agli scheletrati (protesi parziali rinforzate da uno scheletro di metallo o nylon e agganciate ai denti residui).

Parodontologia

La parodontologia si occupa di prevenire e curare le patologie che colpiscono il parodonto come ad esempio gengiviti e parodontiti. Queste patologie molto diffuse, che colpiscono i tessuti di sostegno del dente, fra i quali anche l’osso alvelolare, portano a lungo andare alla perdita dei denti. La prima fase della malattia, denominata gengivite, avviene a livello della gengiva per poi progredire fino ad interessare l’apparato che sostiene il dente convertendosi quindi in parodontite. La velocità di progressione della lesione può dipendere da vari fattori anatomici e genetici predisponenti, da una condizione generale di salute precaria, da stress o da fumo, oltre che ovviamente da una scarsa igiene. È fondamentale quindi avere una buona igiene orale eliminando la placca ed il tartaro accumulatosi, così da ritornare ad una condizione di salute gengivale accettabile. Se la lesione assume carattere più grave, si necessitano degli interventi di chirurgia mucogengivale, quando riguarda i tessuti molli come la gengiva, o di chirurgia resettiva (rimodellando l’osso alveolare) e rigenerativa (ricostruendo l’osso distrutto), quando la lesione concerne i tessuti duri.

Implantologia

L’implantologia è quel ramo dell’odontoiatria che si occupa di interventi in grado di colmare quelle esigenze estetiche di pazienti che presentano denti mancanti e non vogliono ricorrere a protesi mobili o a “sacrificare” denti sani. Scopo della chirurgia implantare è ripristinare la masticazione e l’estetica della bocca del paziente mediante il posizionamento di protesi su radici artificiali fissate all’osso della mandibola o della mascella, chiamate impianti dentali. In poche parole viene inserita una “radice artificiale” nell’osso sottostante la gengiva e sopra di essa viene posizionata una corona in ceramica in totale armonia con la dentatura adiacente. Ad oggi l’implantologia risulta essere una delle pratiche medico-chirurgiche fra le più sicure.

Chirurgia Orale

La chirurgia orale o odontostomatologica è una branca della chirurgia che comprende una serie d’interventi chirurgici che hanno il compito di rimediare situazioni anatomiche compromesse ed irreversibili. Include anche l’implantologia e la parodontologia.

Tali interventi sono eseguiti di norma in anestesia locale e interessano:

L’estrazione di denti inclusi, semi-inclusi o residui radicolari.
La rimozione di ottavi inclusi.
La rimozione di ascessi, cisti e granulomi.
Le frenulectomie e frenulotomie.
Le endodonzie retrograde (apicectomie).
Le rizotomie.
La chirurgia precedente alla collocazione di una protesi.

Nel nostro studio in molti casi si utilizzano anche i LASER (DIODO ed ERBIO) che per le loro caratteristiche permettono una guarigione più veloce con poco o addirittura senza edema e con forte riduzione del dolore post-intervento.

La tua salute iniza da qui

Prenota ora il tuo appuntamento

Privacy

Via Venturini 18, 29121 Piacenza

info@polistudiosantateresa.it

0523 385312

392 7303219

PRIVACY POLICY

COOKIE POLICY

made with in Italy by Emilia Agency | siti internet | grafica | comunicazione